Il metodo

Si propone lo sviluppo di percorsi di 6-8 sessioni di lavoro (1,5 ore ciascuna) strutturate sull’alternanza di momenti di pratica schermistica e momenti dialogici di coaching e mental training.

over-the-coaching-formazione-scherma-milano

– Analisi dei bisogni, dei macro-obiettivi e condivisione di approccio e metodo (intervista semi-strutturata, inventario di personalità e/o motivazionale, scheda di autovalutazione)
– Introduzione alla scherma e acquisizione dei fondamentali tecnici (lezione schermistica)
– Definizione e condivisione degli obiettivi specifici del percorso
– Sviluppo di sessioni schermistiche a complessità crescente con richieste di preparazione strategica, gestione della performance e analisi della prestazione
– Debriefing delle attività pratiche (analisi emotivo-comportamentale, rielaborazione cognitiva e spunti teorico-applicativi, applicazioni out-setting)
– Compilazione di schede di valutazione o autovalutazione inerenti capacità applicate nella pratica schermistica o capacità connesse al trasferimento dell’esperienza e degli apprendimenti nel proprio setting operativo quotidiano
– Sviluppo di esercitazioni pratiche e acquisizione di tecniche di preparazione mentale (controllo dell’attivazione, visualizzazione, goal setting, problem solving, stress management, etc.) inerenti gli obiettivi del percorso
– Bilancio di lavoro e di raggiungimento degli obiettivi e definizione degli step applicativi successivi al termine del percorso


over-the-coaching-formazione-sport-milano
La metodologia di lavoro prevede lo sviluppo delle sessioni in co-gestione sinergica tra psicologo coach e atleta istruttore schermistico, con l’utilizzo di un mix integrato e customizzato di metodologie e tecniche mutuate da: tecnologia del rendimento sportivo e performance management, psicologia dello sport e mental training, one to one coaching, formazione aziendale, formazione analogico-esperienziale.